Seleziona una pagina

Un’avventura alla scoperta del bosco e delle sue armonie.

Una splendida giornata autunnale dal sapore diverso, lungo sentieri e vecchie mulattiere, tra faggi, castagni e lecci, con l’odore di muschio, di terra bagnata e di profumi intensi di buono nell’aria.

Luoghi ideali per una “lieve” passeggiata mentre l’autunno avvampa di caldi colori e saporose emozioni.

Immagini suggestive e scorci inediti verso la vallata, di soffice nebbia a tratti ancora ammantata, tra il sussurro del vento e il suono dei “piccoli abitanti”, profondi silenzi, magia di spazi che raccontano la bellezza che affascina i sensi.

                                                                              

Spazi gorgoglianti meraviglie e gustose sorprese tra felci e biancospini: more, mirtilli e prelibati porcini.

Più avanti, dopo un saliscendi e una stradina acciottolata, l’incedere continua lungo un dorsale, bordato di alberi secolari. Uno scenario spettacolare, mozzafiato con l’abbraccio del sole che sale.

Il paesaggio a infinite sfumature tutto si apre, dando vita ad una espressiva creazione naturale, unica, eccezionale.

E ci si inerpica, più in alto, alla scoperta di nuove e più grandi emozioni e quando meno te lo aspetti, a ridosso del crinale, nascosta nel folto boscoso, si scopre, tra rocce tappezzate di foglie e di muschio, una piccola sorgente da cui sgorga acqua fresca e generosa per dissetarsi.

Occasioni imperdibili per lasciarsi stupire e coccolare, tra sentieri e vecchie carrarecce, da paesaggi pennellati di luce e colori, verso Cammoro e Pettino.